Invecchiamento dentale: come si manifesta e come risolvere il problema

Anche i denti invecchiano, subendo modifiche nella forma, nel colore e nell’estetica: ecco come si manifesta l’invecchiamento dentale e come correre ai ripari

 

Con il tempo anche i denti e i tessuti gengivali sono soggetti all’invecchiamento: il nostro sorriso invecchia, come il resto del corpo, per cause collegate prevalentemente al decadimento fisiologico. In questo articolo vedremo quali sono le manifestazioni più evidenti dell’invecchiamento dentale, quali le cause e quali invece i rimedi per conservare un sorriso bello, giovane e sano anche in età avanzata. 

Invecchiamento dentale: le cause e i sintomi

Le cause dell’invecchiamento dentale sono da ricercarsi principalmente in due fattori: 

  • La prolungata esposizione ad un ambiente acido, che provoca la demineralizzazione dello strato più superficiale dello smalto che riveste i denti, che appare più liscio e privo di profondità nonché maggiormente esposto alle aggressioni batteriche responsabili delle carie
  • L’invecchiamento dei tessuti gengivali, che diventano più sensibili e quindi maggiormente soggette ad infiammazioni che possono degenerare in parodontite e tendono inoltre a “ritirarsi”, lasciando scoperti i colletti dentali che sono responsabili sia di sintomi come la sensibilità al caldo e al freddo sia dell’antiestetico sorriso “allungato”

Inoltre, l’assottigliamento dello smalto e la recessione gengivale provocano l’esposizione della dentina, un tessuto duro che si trova subito sotto allo smalto e che risulta, rispetto a quest’ultimo, più “poroso”. Ciò espone il paziente al rischio di ipersensibilità dentale e anche di carie radicolari: ecco perché l’igiene dentale dopo una certa età deve essere ancora più attenta e scrupolosa. 

Manifestazioni dell’invecchiamento dei denti

Molti credono che lo spostamento dei denti termini con la crescita: in realtà i denti continuano a spostarsi anche quando lo sviluppo evolutivo è completato, e lo fanno anche in età avanzata. 

Con il passare degli anni quindi non è infrequente che micro-movimenti dei denti vadano ad incidere negativamente sull’assetto del sorriso, modificandone anche l’aspetto e rendendo più evidenti degli accavallamenti o delle piccole imperfezioni del morso. 

Un altro cambiamento evidente in età avanzata riguarda il colore del sorriso: la demineralizzazione dello smalto infatti comporta una perdita di brillantezza e candore dei denti, che possono apparire più lisci e opachi, perdere di profondità ed acquisire una colorazione grigio-giallastra.

Come ritrovare un sorriso giovane e bello 

Quando l’invecchiamento dentale provoca un cambiamento evidente dell’aspetto del sorriso è possibile ricorrere all’estetica dentale per ritrovare un sorriso giovane e bello: il rimedio più indicato per restituire ai denti un aspetto piacevole sono le faccette estetiche.

Si tratta di sottili lamine di ceramica o porcellana che vengono fatte aderire alla superficie esterna dei denti, nascondendo sia una colorazione poco piacevole, caratterizzata da eventuali macchie scure, sia alcuni tra i più comuni difetti (scheggiature, piccoli disallineamenti etc.)

Le faccette estetiche inoltre sono ideali anche per nascondere i denti “allungati” a causa della recessione delle gengive, così comune dopo una certa età. 

Le faccette estetiche si applicano in poche sedute e rappresentano un rimedio permanente ai piccoli inestetismi del sorriso dovuti all’invecchiamento dentale: se ben curate dal paziente con la giusta manutenzione, possono durare anche più di 10 anni. 

Che ne pensi?

Scrivici per richiedere maggiori informazioni!